G.A.S. dei f.lli Tornatore

RIVENDITA BOMBOLE DI PROPANO

SENNORI VIA COTTONI 11 TEL. 3930956010

 

 

 

SEGUIRE SEMPRE I CONSIGLI PER L'UTILIZZO IN SICUREZZA DELLA BOMBOLA IN CASA

 

LA BOMBOLA DI GAS

Le bombole di GPL (Gas di Petrolio Liquefatto) rappresentano una interessante ed utile soluzione per chi necessita di energia in luoghi remoti e non raggiunti dalle reti di distribuzione energetica.
Utilizzate in forma diretta per riscaldare ambienti o per cottura cibi, o accoppiate a apparecchiature di raffrescamento o di generazione elettrica, le bombole di GPL costituiscono una soluzione efficace per tutte le necessità domestiche, di bricolage e professionali.

La bombole di GPL sono contenitori assolutamente sicuri e solidi, a patto però che l’utilizzatore eserciti le minime accortezze di prudenza (che peraltro ogni tipo di prodotto richiede): nel caso di loro incorretta gestione, invece, le bombole di GPL possono determinare rischi per gli utilizzatori e per coloro che sono nelle immediate vicinanze.

Purtroppo le notizie di cronaca ci confermano nel fatto che i problemi non sono dati dalle bombole in se’, quanto dall’incorretto e superficiale uso che di queste si fa, compreso il loro eventuale riempimento presso punti non adeguati e non autorizzati a tale scopo (leggi: distributori stradali).

NORMATIVA

evitare di depositare le bombole in locali interrati (siano esse piene o vuote, in solo deposito o addiritutta collegate agli apparecchi utilizzatori!),
– evitare di esporle a fonti di calore inteso (fiamma viva, non certo il sole!);
– installarle in posizione verticale, su un piano di sostegno orizzontale e solido;
– installarle in locali con adeguata ventilazione o all’aperto;
– utilizzare adeguati tubi di raccordo in gomma (per distanze inferiori a 2 mt
tra bombola ed apparecchio, conformi alla normativa UNI 7131, da sostituire entro la scadenza riportata sul tubo e comunque nel caso di loro deterioramento) o metallici (per distanze superiori a 2 mt o comunque nel caso di cucine componibili, in cui non è possibile verificare visivamente lo stato di conservazione della tubazione: essendo impianti fissi, questi devono essere realizzati da un idraulico che possa rilasciare una  
dichiarazione di conformità dell’impianto ai sensi del DM 37/08, il decresto che succede alla storica Legge 46/90);
– non esporre le tubazione (in gomma o metalliche) a fonti di calore intenso;
– utilizzare l’apposita fascetta metallica per il serraggio dei tubo sul portagomma del riduttore di pressione;
– non manomettere o smontare in alcun modo il regolatore di pressione;
– provvedere alla sostituzione della bombola in assenza di alcuna fonte di innesco (braci, fiamme libere,…etc.);
– sostituire la guarnizione di tenuta sul regolatore di pressione collegato al rubinetto ad ogni cambio di bombola (la guarnizioni nuova viene fornita insieme alla bombola), rimuovendo la precedente;
– provare la tenuta dell’impianto dopo il cambio della bombola CON ACQUA SAPONATA O SOLUZIONE  

 

RIEMPIMENTO ABUSIVO DELLA BOMBOLA

SI SOTTOLINEA L’IMPORTANZA DI NON RIEMPIRE AUTONOMAMENTE LE BOMBOLE, NE’ DAL DISTRIBUTORE STRADALE NE’ TRAVASANDO BOMBOLE “MEZZE VUOTE”, SITUAZIONI PERALTRO VIETATE DALLA LEGGE: A DIFFERENZA DI QUANTO ACCADE SUL SERBATOIO DELLE AUTO, INFATTI, LE BOMBOLE DI GPL NON HANNO BLOCCO DI MASSIMO RIEMPIMENTO E POSSONO ESSERE QUINDI RIEMPITE COMPLETAMENTE.
RIEMPIENDO LE BOMBOLE FINO AL 100% DELLA LORO CAPACITA’ VOLUMETRICA (A TAPPO) CON GPL LIQUIDO, SENZA MANTENERE IL VOLUME DI VUOTO DEL 20% DI GPL IN PASE GAS, E’ UNA SITUAZIONE PERICOLOSISSIMA: QUANDO LE BOMBOLE SONO COSI’ PIENE POSSONO INFATTI CEDERE PER PRESSIONE IDRAULICA DEL GPL LIQUIDO E SCOPPIARE ANCHE SE ESPOSTE AL SOLO CALORE DEL SOLE, CON CONSEGUENTE LORO PROIEZIONE “A RAZZO” E LIBERAZIONE DI GRANDI VOLUMI DI GAS ALTAMENTE INFIAMMABILE!

 

 

PER TORNARE ALLA HOME PAGE TORNATORE GIOVANNI ALBERTO GAS BOMBOLE VENDITA GPL PROPANO SENNORI SASSARI